… degli atti

2009/11/26

sòla

la mia vita e la morte degli altri, un nipote appena nato e che cresce, una pila di libri trasformarsi in libreria, un esame diventare laurea, una laurea ambire a lavoro, una zingarella con le trecce lungo le spalle, i biscotti fritti lungo le strade della turchia, un amore finire e degli altri millantarsi per avvenenti, un signore con l’epatite, un giorno di merda, una moto scivolare, una moto curvare, una moto marciare, una madre ridere, un piatto pieno di carboidrati, una telefonata per abitudine alle quattro di mattina, la prostituzione latente nella balera di provincia, via gradoli con il latente bisogno di silenzio, le persone cambiare, le persone mentire, le persone spergiurare, le persone inveire, la terra farsi zuppi, l’interruttore accendere la luce, una scatola contenere un anello, una lettera l’addebito della rata del mutuo, due ex dividersi un monolocale, due ex passeggiare per roma, due ex scappare a capri, due ex litigare per le rispettive premure, le citazioni latine quando di parole non se ne hanno, tesi ribaltate per quieto vivere, due più due fare quanto due per due, l’istigazione fra gli amanti, la complicità fra gli astanti, le gambe degli atleti ai 100 mt, la falcata del salto in lungo, la malizia del piede della ballerina di tango, il profumo della disperazione, il coniglio morto nel lavandino, il secchio della spazzatura riempirsi, una casa svuotarsi, una macchina da cucire in funzione fino all’alba, una pietra diventare un muro, un incudine starsene, un’amicizia soffrire vuoti d’aria, la ragazza del migliore amico comunicarmi il loro matrimonio, le piante di un terrazzo farsi selva, i castel sant’angelo affollata dalle macchine della mille miglia, la giulia 1300 portarsi via anche quel poco, il pranzo diventare inferno, il fine settimana al pari dell’aria in vena, la stupidità dell’uomo, carrozze affollate, americani senza passaporto, il sudore del pensiero sfinito, il cielo grigio, … , …