il cieco, credendo di farsi il segno della croce, si ruppe il naso

2008/12/18

se ci sei batti un colpo… anzi lascia stare me la cavo da sola, forza dell’abitudine, inerzia di colpo, morra cinese sui banchi di scuola, carne cruda macerata nel limone, le scalette di piazza san marco, pezzi di scooter ovunque, che Dio salvi la regina e se non gli è di troppo disturbo anche noi, lui che russa e dice di non esserne capace, la voglia di buttare il cellulare nel Tevere, il tipo che mi precedeva stasera alla cassa di Panorama ha pagato con una banconota da 500 Euro, io non ho pensato niente, cantiere non rimosso e asfalto da stendere, se lo avessi saputo prima, lo sapevo già, ecchettelodicoaffare, se non hai mai guidato una Moto Guzzi non sei nessuno, pezzi grossi, cazzi tuoi, piacere mio, leggerezza così la chiamano, trincee ovunque, domani scrivo il mio primo parere, da grande volevo fare l’astronauta ma visto che mi piacciono le sfide mi sono iscritta a scienze politiche, in Cina sono comunisti per forza maggiore, i più grandi ingegneri sono indiani, la legge dei grandi numeri, shuffle, flaf, quanto sei alta?, si vede, allora perchè cazzo me lo hai domandato, se rinasco mi faccio chiamare dogma almeno non mi devo dimostrare, un due tre stella, se ritorno dentro alla pancia di mamma mi strozzo con il cordone ombelicale, famosi nostro malgrado, è tutta una questione di nervi secondo me anche di spermatozoi, dai muovimi il sole, palle di vetro piene di neve, all the best, mi ricordo tutto ma tutto veramente, ho perso qualche passaggio, non sono mai stata una velocista, ai miei nipoti, holding personale, domani sono dolori, oggi che erano?, consigli a denti stretti, non era un consiglio, visioni sulla vita, siamo tutti Bernadette, Bernadette è una di noi, chi lavò le tuniche di Gesù in croce?, la Madonna di Fatica, detto questo, ciò posto, peraltro, gli ultimi tre botti per chiudere.

baM
le persone belle viaggiano sole, anche quando dividono il vagone

bAM
il malessere con il malessere, la noia con la noia,
il disagio con il
disagio, la tristezza con la tristezza, la cattiveria con la
cattiveria

BAM
è troppo commerciale comportarsi così

Annunci

Una Risposta to “il cieco, credendo di farsi il segno della croce, si ruppe il naso”

  1. Ulpiano said

    Leggendo questo post ho avuto come un flash di come dovrebbero essere le tue sinapsi dentro quella testolina che te ritrovi. Ed è venuta fuori un’immagine precisa: tu e la Sarita che fate shopping al Valdichiana Outlet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: