Come sempre

2008/11/30

Ho i piedi completamente sfettucciati. Ho camminato tutto il we lungo un filo di rasoio pieno di olio e burro. I problemi di sempre, le superficialità di sempre, i personaggi di sempre. Come sempre. Poi lui e io. Il caos, i cinque minuti miei e la razionalità sua. Noi. Ci siamo tirati un bicchiere d’acqua dal quale bevevamo in due. Ho asciugato io. Abbiamo giocato a Risiko fino alle quattro e trenta della mattina in mezzo a persone che vedevano la normalità ma intuivano altro. Abbiamo fatto l’amore a modo mio e questa volta il risultato non è stato dei migliori. Andrà per quando lo faremo a modo nostro. Andrà ancora. C’è un magnete che non smette di funzionare. C’è uno stantuffo che funziona alla grande. Abbiamo dormito e spento i cellulari. Abbiamo litigato e io ho urlato. Mi ha chiesto di abbassare la voce. Il mio capriccio di essere capricciosa ha avuto la meglio e ho urlato più forte. Abbiamo parlato di noi. Lui di lui e io anche. Abbiamo fatto la doccia. Prima io e poi lui. Ho tagliato i miei capelli. Ora ho una frangia piena e le mani vuote. Lui dorme in un altro letto che è sempre nostro. Io sola come sempre. Mozziconi di sigarette. Avanzi del pranzo divisi a metà. Bottiglie sparse per la terrazza. Parole che non abbiamo detto ma a me è comunque sembrato di aver sentito. Io il perché non lo so. Lo odio e lo amo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: