e poi arriva il giorno dopo al tutto

2008/09/26

 Ed è quello che ritorni alla tua vita. Eggià perchè “c’èchic’ha” una vita normale e poi ci sono io. E senti la tranvata che ti spacca li dov’è buono per fare il capocollo! Senti il sibilo percettibilissimo del corpo contundente fatto di precariato che ti lede quel pezzo di corpo che va dall’orecchio sinistro alla spalla destra… ecco bravi, provate con me la traiettoria dolente. Allora riprendi il tutto da dove lo avevi lasciato e ti ricordi di come i passi assumono quella determinata andatura nella tua vita. Riesci a sentire i profumi non distinguendoli più da quelli differenti che fino al giorno prima avevi respirato. Ti sembra anche normale sapere perfettamente dove girare la prua delle scarpe per andare in qualche posto che vagamente ricordi. Che palle, voglio anche io lottare contro il sistema, inveire contro la Carfagna, dare fuoco ai cassonetti, bestemmiare davanti alla telecamera, occupare il ministero del Lavoro, incatenarmi davanti al Teatro dell’ Opera, ascoltare musica “giusta”, avere sempre la soluzione esatta che il mondo dei potenti non capisce, allearmi con Beppe Grillo, andare in TV da Santoro, scoprire dove si nasconde il Santo Gral e poi rinasconderlo (i’m bastard inside), esternare che non si riesce più a fare la spesa con i buoni pasto, dire che è un mondo di raccomandati e rotteinculo. Ma. Ma non lo farò perchè non mi va!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: