Mi rimetto al mistero gaudioso che anela all’ottimo nella prospettiva di un dottorato!

2008/03/13

13032008004.jpg

Annunci

Una Risposta to “Mi rimetto al mistero gaudioso che anela all’ottimo nella prospettiva di un dottorato!”

  1. monk said

    proviamo a dire.
    Sviluppare quello che già c’è si muove nel campo del pragmatico, di un approccio alla tesi in cui si raggiunge il miglior possibile voto di laurea. In questo caso, val la pena di semplificare gli avverbi ed aggiungere i sostantivi, di sorreggere il pensiero con un circondario di afffermazioni, di certezze vendute a chi non ne ha.
    Immaginare le diverse soluzioni possibili apre il campo a due soluzioni:
    – migliorare veramente quello che c’è dopo averlo testato (suggerisco ai lettori del blog le riflessioni di Karl Popper sulla società aperta .. immediatamente dopo andate a leggere Marx);
    – cambiare le argomentazioni e abbracciare una nuova logica.

    Ricordate Randy Mamola … non ha mai vinto un campionato dell 500 ma faceva le curve all’incontrario, ci entrava diritto dentro, inchiodava i freni e ripartiva .. distrusse ruoti e cilindri, distrusse se stesso da poeta dell’impennata a telecronisca calvo … ma quello stile è oggi sotto il culo di Valentino, dentro le mani di Stoner, nella palle di Capirossi e nelle pieghe di Pasini.

    non importa quanto è lungo un percorso, ma dove arriva

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: