Lotteria n.2

2008/01/28

“(…) dal giudicato di condanna della pubbica amministrazione nascono per il cittadino un diritto soggettivo al risarcimento del danno ed un interesse occasionalmente protetto alla eliminazione della legittimità dell’atto amministrativo, eliminazione che è un preciso obbligo della pubblica amministrazione, posto nell’interesse pubblico e solo di riflesso a tutela dell’interesse pubblico”

E. Cannada-Bartoli, Osservazioni sull’obbligo della pubblica amministrazione di conformarsi al giudicato dei tribunali ordinari in Studi Sassaresi, 1947, p. 126.

Se di perfezione parliamo non possiamo esimerci dal convenire tutti insieme che è oggettiva che, non è qualificabile in altro e ulteriore modo. La perfezione a volte risiede in dei concetti, in dei momenti e in dei volti. La perfezione per me esiste, la perfezione è anche la costante spinta alla vocazione. Molti – badate bene non troppi – anni fa, quando seguivo le lezioni di filosofia del diritto allo scopo meschino di apporre la mia firma in un verbale per poi alzarmi al primo “voltaspalle” del professore feci in tempo a rispondere a una banalissima domanda. Con il senno di poi non risposi effettivamente ma, custodii dentro il cassetto dei sogni quello che avrei voluto dire. “Perchè avete scelto giurisprudenza?” Oggi, al capolinea della mia esperienza universitaria mi rendo conto che rispondere interiormente ad una domanda non basta per renderla perfetta. Per rendere perfetto un sogno serve una vita, fatta di levatacce e nottate in bianco, colma di cuore in gola e ansie, puntellata di incertezze e bisogno di guardare al di la dello specchio. Qualunque sia la risposta che ho dato a quella domanda so per certo che in pochi l’hanno e l’avrebbero data.

Tutto ciò per introdurre la seconda lotteria del mio bellissimo regno di Palombella. Io dunque, regina Carolina imbastisco per il popolo mio tutto un concorso nel quale ognuno dei miei sudditi è chiamato a esporre la cosa più perfetta che abbia mai fatto. Il premio è di quelli che valgono: una crostata alla marmellata di more fatta dalle mie regie mani.

In bocca al lupo e buon divertimento!

Annunci

In bene e in male!

Peccato, peccato veramente.

Ti ho pensato sai (stasera)
ti ho pensato poi (la sfiga)
mi ha telefonato lei per prima … non ho saputo dir di no … lo sai che storia c’era
Certo che però Tu non sei la prima e di certo no, non sei la più serena!

nsdoadaonfrof

2008/01/19

Giro pochi blog e forse si deduce.

Oggi lo spunto lo prendo da un post di raser che faceva così: “Bel risultato…
…trasformare l’ultimo monarca assoluto d’Europa in un martire della libertà.”

Il principio è lo stesso ma, mi sono permessa una rivisitazione sul tema… una cosa tipo:

“Bel risultato… trasformare il primo dei nsdoadaonfrof in un martire.pdf della libertà”

Chissenefrega

2008/01/17

Dietro un grande uomo si sa’… ci sta’ sempre una grande donna! E che donna, e chissenefrega se in Italia abbiamo il principio di non colpevolezza fino a sentenza definitiva, e chissenefrega se tutte le testate giornalistiche e i blog più politicamente attivi danno dettagli e notizie, e chissenefrega se l’unico che c’aveva avvertito s’è visto bello bello farsi soffiare la poltrona. Echissenefrega se la settimana era cominciata diversamente, con il Pupo Bianco che voleva ingerirsi in una pura università che è ben al di fuori dei giochi di potere, chissenefrega se qualsiasi onesto politico si era indignato per la sfumata visita. E chissenefrega se Mastella come Ratzinger sono indifendibili!

Il consiglio della giornata è questo: qualsiasi cosa leggiate in giornata sull’argomento metteteci un bel pezzo in sottofondo e chissenefrega se non coadiuva alla digestione della realtà, sicuramente aiuta lo spirito!

La lotteria è stata vinta da Zarathos perchè meglio ha interpretato il concetto di cazzata secondo la filosofia del libero pensare per idiozie!

Lotteria n. 1

2008/01/07

“Io Carolina, regina incontrastata del regno di Palombella, sotto l’egida di Zeus Modestino imbastisco per il mio popolo tutto un concorso. Si aggiudicherà il premio di un pacco di pasta tricolore formato pene di grammi 500 (ragazze buone è il peso della pacco di pasta non del pene) colui/colei che riuscirà a sparare la cazzata più grande. Sono ammessi a partecipare tutti, anche in forma anonima benchè non riceveranno un cazzo (non so se notate la finezza nella volgarità)”

Seguiranno altre lotterie e altri premi, non sono ammessi trans (si creerebbero problemi con il formato della pasta), extracomunitari (costerebbe troppo recapitare il premio) e democristiani (vincerebbero sicuramente)!

Battetevi valorosamente miei prodi amici, avete una settimana da oggi.

Autobiografia

2008/01/07

invidia.jpg

Autoritratto

2008/01/06

vicky.jpg