Dicono che l’inquinamento non c’entra…

2007/09/12

… è solo un fatto di geni se il pennuto ha quattro zampe. Geni impazziti secondo me…

Comunque, il papero è vivo e vegeto ma, a quanto pare con una zampa in meno, l’ha persa in un incidente… posso immaginare ma, per fortuna, non capire.

Bella la somiglianza che gl’ho trovato no? La dea kali in un’antica leggenda perugina si dice che “magnava il riso e cacava i supplì” Chissà il papero di quali aneddoti potrebbe essere protagonista… “il paperino che mangiava il mais e vomitava un girino” o meglio “il dolce anatroccolo che magnava il geneticamente modificato e diventò un broccolo”…

Annunci

7 Risposte to “Dicono che l’inquinamento non c’entra…”

  1. modestino said

    oltre che non essere un’aquila in inglese volo radente anche in poetica

  2. capemaster said

    Non è questione di geni, cara mia, ma di embriologia.

  3. raser said

    se anche avesse mangiato mais ogm, non avrebbe nulla a che vedere con la “superdotazione”, ci metto i testicoli sul fuoco… (se capiti a dublino, nel museo di scienze naturali c’è un vitello a due teste del 1800, quando ogm la monsanto non li aveva nemmeno immaginati)

  4. Zarathos said

    Il problema sostanziale è che gli OGM esistono da sempre, da ancor prima che nascesse la genetica per la precisione.

  5. modestino said

    @ cape: “quanto sè peso”;
    @ raser: son convinta anche io, credo tu possa riportare tranquillamente le tue cose fra gli slip;
    @ zarathos: penso che il problema sostanziale riguardo all’argomento sia diverso. Non è riducibile solo a chi è nato prima fra gli omg e la genetica. Il problema sostanziale lo vedo più nell’ottica dell’ignoranza, sia di chi sostiene gli omg sia di chi se li mangia.

  6. Zarathos said

    C’è davvero qualcuno che pensa che le pesche che mangiavano nel 500 a.C. fossero identiche a quelle che ci sono adesso sulle nostre tavole? Magari i ceppi botanici si sono evoluti fino a farle diventare più grosse e tonde… che differenza c’è tra ottenere il medesimo risultato in un mese di laboratorio o in 2500 anni?
    E le piante da frutto ottenute attraverso gli innesti (pratica molto diffusa nelle campagne a tutt’oggi) non sono forse mutazioni forzate come gli OGM? E che differenza c’è tra l’ottenergli con un taglierino o con una siringa?
    Non credo che mangiando inavvertitamente un OGM mi sveglierò mai l’indomani con uno zampetto da maiale al posto della mano sinistra, né tantomeno sarò vittima di problemi relativamente meno gravi… occorre un po’ sfatare questo mito, visto che la frutta o la verdura che mangio (per OGM o meno che siano) viene digerita e non assorbita geneticamente dal mio corpo.

  7. raser said

    uso i boxer…;-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: